Cerca

Corso di laurea Magistrale in Psicologia

LM-51

Presentazione

L’impostazione culturale e didattica del corso di laurea mira a sviluppare nello Studente una competenza psicologica nella considerazione dell’interfaccia tra l’individuo e il contesto sociale e a fornire, dunque, competenze per un intervento che integri più livelli. Alla fine del Corso, il laureato è in grado di esercitare funzioni di elevata responsabilità nelle organizzazioni e nei servizi diretti alla persona, ai gruppi, alle comunità (scuola, sanità, pubblica amministrazione, aziende).

Eventuali curriculum del corso potranno, nel rispetto della sua filosofia generale, essere indirizzati in modo specifico agli ambiti dell’intervento rivolti alle persone e ai gruppi o agli ambiti dell’intervento rivolti alle organizzazioni e alle comunità, oltre che alle metodologie dell’intervento formativo.

Obiettivi

La laurea Magistrale in Psicologia ha come obiettivi formativi quelli previsti dal D.M. del 16 marzo 2007 come integrati dal D.I. 654/2022 per la classe delle lauree magistrali abilitanti in psicologia LM-51 e ne rispetta tutti i vincoli. L’orientamento generale che sottende la presente proposta è quello di formare una figura di psicologo con competenze professionali specifiche per operare autonomamente, ispirate alla psicologia dinamica, clinica e di comunità, intese come metodologie dell’intervento psicologico con individui, gruppi, organizzazioni e comunità.

Con la nuova normativa la laurea magistrale in Psicologia diventa abilitante e intende sviluppare conoscenze teoriche, capacità tecniche e competenze metodologiche che attengono alla costruzione e alla gestione della relazione tra lo psicologo, la sua utenza e la sua committenza, volte alla promozione di obiettivi di ricerca, valutazione, prevenzione, sviluppo e cura.

Modalità di accesso

Ai sensi del D.M. 270/2004, per accedere alla laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, di requisiti curriculari specifici e di adeguata preparazione personale, da verificare prima di essere ammessi al Corso.
Pertanto, per tutti gli studenti l’accesso è condizionato al possesso:

– di una laurea di durata almeno triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo;

– dei requisiti curriculari, definiti nel Regolamento Didattico del Corso di Studi, riferiti alle principali conoscenze e capacità di base teoriche, storiche e metodologiche relative a tutti i settori scientifico-disciplinari della psicologia: i processi psicofisiologici alla base del comportamento, la psicologia generale, la psicologia sociale, la psicologia dello sviluppo, le dinamiche delle relazioni umane, le metodologie di indagine psicologica, i metodi statistici e psicometrici e le procedure informatiche per l’elaborazione dei dati, oltre a una conoscenza avanzata, in forma scritta e orale, della lingua inglese, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

– di una adeguata preparazione personale, verificata con le modalità definite nel Regolamento Didattico del Corso.
In relazione alle conoscenze avanzate della lingua inglese, gli studenti non in possesso del requisito, potranno comunque iscriversi al corso prevedendo nei propri curricula attività formative finalizzate al perfezionamento della lingua inglese.

La verifica delle conoscenze richieste in ingresso e dei requisiti è obbligatoria e prima di essere ammessi al corso sarà valutata anche la personale preparazione dello studente, secondo quanto stabilito dal Regolamento del Corso. Una apposita commissione procederà a valutare i requisiti curriculari degli studenti e a segnalare eventuali integrazioni da colmare. Le carenze curriculari – da integrare prima dell’iscrizione al Corso – potranno essere colmate attraverso corsi singoli con superamento del relativo esame finale. Non è ammessa l’iscrizione al Corso di Laurea Magistrale con debiti.

– Inoltre, ai sensi della Legge 8 novembre 2021, n. 163 “Disposizioni in materia di titoli universitari abilitanti” e del D.I. 654/2022, ai fini dell’iscrizione al corso di laurea magistrale in Psicologia – Classe LM-51 abilitante, è necessario aver svolto, nel percorso di laurea triennale, parte delle attività di Tirocinio Pratico-Valutativo (TPV) previsto per l’abilitazione all’esercizio della professione di psicologo, nella misura di 10 CFU, verificate secondo la normativa vigente e le modalità definite nel Regolamento Didattico del Corso. In mancanza, totale o parziale, del riconoscimento dei 10 CFU previsti, i laureati triennali acquisiscono i CFU di tirocinio mancanti in aggiunta ai 120 CFU della laurea magistrale, secondo quanto stabilito dal Regolamento del Corso (D.I. 654/2022 art. 2 comma 7).

Requisiti di Accesso

Può accedere al corso di laurea magistrale in Psicologia chi sia in possesso di uno dei seguenti titoli di studio, conseguito in un ateneo italiano o europeo:

laurea triennale nella classe L-24 (Scienze e tecniche psicologiche) dell’ordinamento 270;
laurea triennale nella classe 34 (Scienze e tecniche psicologiche) dell’ordinamento 509;
laurea quinquennale in Psicologia del “vecchio ordinamento”.
Per i laureati di altre classi, è richiesto il possesso di competenze in ambito psicologico per almeno 80 crediti, per ciascuno dei seguenti settori scientifico-disciplinari: M-PSI/01, M-PSI/02, M-PSI/03, M-PSI/04, M-PSI/05, M-PSI/06, M-PSI/07 e M-PSI/08

Gli eventuali crediti mancanti (ICA) potranno essere acquisiti iscrivendosi a corsi singoli e superando il relativo esame prima dell’iscrizione al corso di laurea magistrale. Inoltre, ai sensi della Legge 8 novembre 2021, n. 163 “Disposizioni in materia di titoli universitari abilitanti” e del D.I. 654/2022, ai fini dell’iscrizione al corso di laurea magistrale in Psicologia – Classe LM-51 abilitante, è necessario aver svolto, nel percorso di laurea triennale, parte delle attività di Tirocinio Pratico-Valutativo (TPV) previsto per l’abilitazione all’esercizio della professione di psicologo, nella misura di 10 CFU, verificate secondo la normativa vigente e le modalità definite nel Regolamento Didattico del Corso. In mancanza, totale o parziale, del riconoscimento dei 10 CFU previsti, i laureati triennali acquisiscono i CFU di tirocinio mancanti in aggiunta ai 120 CFU della laurea magistrale, secondo quanto stabilito dal Regolamento del Corso (D.I. 654/2022 art. 2 comma 7).

Hai bisogno di informazioni?

Compila il form e verrai ricontattato dalla nostra segreteria studenti.